LEGAMBIENTE PREMIA COSTAN PER L’IMPEGNO NELLA PROMOZIONE DI TECNOLOGIE GREEN

13/08/2016

Costan insignita del Premio Buone Pratiche per le Energie Rinnovabili e la mobilità sostenibile, conferito dal Centro Nazionale per la promozione delle fonti rinnovabili di Lagambiente. La cerimonia ha avuto luogo nel corso della 28esima edizione di Festambiente, festival internazionale che conta ogni anno circa 60.000 visitatori, organizzato alle porte del Parco naturale della Maremma.

Il riconoscimento viene assegnato a realtà virtuose, come Costan, che si impegnano nel proporre innovazioni in grado di assicurare il più alto risparmio energetico, riduzione della carbon footprint e salvaguardia delle risorse. Costan inoltre, coniuga questi importanti obiettivi con la garanzia della massima valorizzazione del #FoodValue, progettando sistemi tecnologicamente avanzati che offrono la migliore conservazione ed esposizione degli alimenti, preservandone la qualità.

Alvise Case, Energy Manager di Costan dichiara: “Siamo molto soddisfatti di ricevere questo premio, che testimonia l’importanza dei costanti investimenti in Ricerca e Sviluppo sostenuti dal Gruppo Epta. Una strategia che ci permette di fornire ai Retailer una “total solution” ideale per realizzare un intero punto vendita green, qualsiasi siano le dimensioni dello store. Le soluzioni proposte sono innumerevoli: tra queste si distinguono, ad esempio, i banchi refrigerati a basso impatto energetico della RevUP Family, le centrali a CO2 transcritico, la gamma di plug-in F-gas compliant e l’inedita tecnologia EPTABlue 2.0 e conclude “Tra i traguardi più ambiziosi raggiunti negli ultimi anni, spicca l’ottimizzazione degli impianti a CO2 transcritico, che siamo ora in grado di utilizzare come valida alternativa al tradizionale sistema in cascata nei climi più caldi, come il Centro e il Sud Italia. Un cambio di prospettiva radicale che ci ha permesso di installare già oltre 40 centrali Eco2Small e Eco2Large, in tutto il Paese.”

A seguito della premiazione ha avuto luogo il dibattito: “La Rivoluzione Energetica per fermare i cambiamenti climatici” coordinato dallo storico giornalista Giancarlo Capecchi, a cui hanno preso parte personalità di rilievo, tra cui il Presidente Giuliano Amato, la Sottosegretaria all’Abiente Silvia Velo, il Viceministro delle sviluppo economico Ivan Scalfarotto e Edoardo Zanchini, Vicepresidente nazionale di Legambiente.